Towels

MI PRESENTO

Massoterapista - MCB

Cos’è la Massoterapia

La massoterapia è una terapia costituita da un insieme di manovre differenti eseguite sul corpo al fine di lenire dolori muscolari o articolari, allentare tensioni e affaticamento muscolare, per tonificare il volume di alcuni tessuti ma anche per migliorare il benessere psichico del soggetto.

I massoterapisti esperti in massaggio terapeutico basano il loro operato su evidenze specifiche; i punti principali su cui opera sono basati principalmente in tre concetti:

il primo concetto su cui si basano è che l’individuo è un organismo intero: ogni cosa è connessa e correlata.

I sistemi complessi sono più che la mera somma delle loro parti, la foresta è molto più dell’insieme di singoli alberi. L'operatore dovrà quindi avere una visione ampia di ciò che ha dinanzi, deve pertanto ricordarsi che la parte va vista nel contesto dell’intero.

Ecco un esempio pratico: un paziente con una distorsione alla caviglia adopererà di meno l’arto leso portando a una conseguente contrazione dei muscoli dell’anca e del tratto lombare. Il conseguente squilibrio della schiena si ripercuoterà sui muscoli del collo con cefalea ma il semplice trattamento di questi ultimi non risolverà il problema.

Il secondo concetto è che il tessuto muscolare contratto può “non lavorare”. Il tessuto muscolare lavora contraendosi e quindi può non lavorare correttamente se è accorciato. Il tessuto accorciato attiva meccanismi di difesa, inizia a “non lavorare” e resiste all’allungamento diventando il principale problema che il massoterapista si trova ad affrontare.

Il terzo concetto è che i tessuti molli del corpo rispondono al tocco: una delle teorie più convincenti tra le molte che cercano di spiegare il fenomeno è quella per cui il dolore mio fasciale è causato da un circuito neuromuscolare auto perpetuato a cui lo stimolo del tatto permette di ripristinare la normale funzionalità. A seconda della tecnica scelta si ottiene una diversa risposta del sistema nervoso e l’intervento può prendere la forma della compressione ischemica, dell’allungamento passivo, dell’accorciamento passivo o una loro combinazione.

Come ulteriore ausilio ai trattamenti terapici, c'è la massoterapia neuromuscolare detta anche “trigger points” che prevede la lavorazione di punti strategici al fine di stimolare i muscoli scheletrici striati.

I trigger points vengono scelti in quanto nodi energicamente reattivi, come una specie di interruttori situati nelle zone più irritabili del corpo e collocati all’interno di una fascia tesa di tessuto muscolare.

Il fine della massoterapia è il raggiungimento di un obiettivo comune: il risultato!

Cosa significa MCB?

E' la sigla che identifica il Massaggiatore e Capo Bagnino.


Il massaggiatore e capo bagnino degli stabilimenti idroterapici (MCB) è un’arte ausiliaria delle professioni sanitarie, è il titolo che veniva utilizzato in precedenza per delineare la figura del massoterapista abilitato all'esecuzione anche dei trattamenti riabilitativi in acqua. Regolamentato e poi trasfusa nel Testo Unico delle Leggi Sanitarie approvato con Regio Decreto 1265/34, che regola tutte le arti e professioni sanitarie del nostro ordinamento.

E allora perché Capo bagnino?

Le distinte attività di massaggiatore e del capo bagnino vengono specificate dalla legge come quelle previste dagli art. 15 lett c e 16 lett a del Decreto Regio 1334/1928: °Massaggiatore: “colui che sotto il controllo del medico curante esegue massaggi e manovre meccaniche su organi e tessuti del corpo umano”. °Capo bagnino o più semplicemente idroterapista “colui che su prescrizione del medico curante pratica bagni medicali e trattamenti riabilitativi a scopo terapeutico”.

La figura del MCB opera in ambito sanitario, dietro prescrizione medica, al fine di prevenire e curare infortuni di natura traumatica o derivanti da patologie muscolo-articolari.

Lo scopo è quello di migliorare il benessere di diversi apparati del corpo, riequilibrare l'apparato muscolo-scheletrico e di risolvere problematiche disfunzionali più comuni.